Benessere Natura

Mini guida ai sentieri della Valdichiana Senese

Quale modo migliore per scoprire un territorio se non a piedi?
La Valdichiana Senese è perfetta per gli appassionati di walking: avventurarsi tra sentieri e percorsi naturali alla scoperta di panorami unici, non è mai stato così bello. Ecco alcuni percorsi da scoprire.

ll SENTIERO DEL VINSANTO a Torrita di Siena:  percorribile a piedi, a cavallo o in mountain bike. 7 km lungo le strade vicinali che secondo documenti storici, riprendono l’antica via medievale che univa i due Castelli di Torrita e Montefollonico, ultimi baluardi difensivi della Repubblica di Siena nelle guerre contro Montepulciano, alleata di Firenze. Lo scenario che si presenterà ai vostri occhi è tra i più suggestivi. Il sentiero comincia dall’Area Camper di Torrita di Siena e termina nei pressi di Porta Follonica a Montefollonico, dove sono state predisposte aree attrezzate per la sosta. Non poteva mancare la tradizione del Vin Santo, il prodotto di eccellenza del territorio, simbolo dell’ospitalità e protagonista della manifestazione “Lo gradireste un goccio di Vin Santo?” che si tiene ogni anno l’8 dicembre a Montefollonico.

Il SENTIERO DELLA BONIFICA tra Montepulciano e Chiusi: Sia per gli appassionati di walking che di Bici. Si snoda lungo il Canale Maestro della Chiana, da Chiusi fino ad Arezzo. Circa 65 km di pianura attraverso campi coltivati, lambendo luoghi di grande bellezza, come la Riserva Naturale del Lago di Montepulciano e resti storici a testimonianza dell’opera di bonifica operata sulla Val di Chiana, un tempo grande palude. I punti di accesso al sentiero sono moltissimi, con la possibilità di lasciare la macchina in prossimità del percorso; oppure, per gli ospiti dei numerosi agriturismi situati in Val di Chiana, può essere semplicissimo arrivarci senza fare troppa strada. Lungo il Sentiero ci sono pratiche indicazioni per piacevoli digressioni verso particolari punti di interesse, o per intervallare la passeggiata con piccole incursioni nelle varie località che sorgono nella vallata. Vivi l’esperienza in bici

IL SENTIERO DEL NOBILE a Montepulciano: Una tracciata ciclo-pedonale, liberamente percorribile in ogni stagione anche a cavallo, per un percorso turistico che coniuga viaggio, scoperta, natura e benessere. Il sentiero collega Montepulciano al Sentiero della Bonifica verso est, e attraverso il Sentiero della Via Barlettaia si collega verso ovest alla Via Francigena. Il Sentiero prende il nome dal Vino Nobile di Montepulciano, i cui splendidi vigneti si trovano nei paesaggi attraversati dal tracciato. Ha uno sviluppo complessivo di 18,3 km e parte da Piazza Sant’Agnese, a pochi metri dal centro storico cittadino, a 520 m s.l.m., per arrivare al Centro Visite “La Casetta” al Lago di Montepulciano, a quota 251 m s.l.m. I tempi di percorrenza sono di circa 3 ore e 45 minuti a piedi, circa 1 ora e mezza in bicicletta. Il consiglio è quello di andare in gruppo, anche con la famiglia, magari fermandosi in alcuni punti per ammirare il panorama. I periodi dell’anno consigliati per meglio godersi il panorama sono la primavera e l’autunno, ma il sentiero è comunque percorribile tutto l’anno: il percorso utilizza infatti strade vicinali di uso pubblico ed è tutto completamente segnalato e liberamente fruibile da tutti. Esplora il sentiero con un tour.

SENTIERO VIA DELLA BARLETTAIA a Pienza: riprende la denominazione di una direttrice che già nel XIV sec. univa il Monte Amiata con Montepulciano e la Val di Chiana, incrociando in Val d’Orcia la Via Francigena, transitando dalle Briccole, dal rifugio di Spedaletto e, in basso, tra Monticchiello e Corsignano, l’attuale Pienza. Inizia dal Tempio di San Biagio, sviluppandosi per 20 km tra Monticchiello e Pienza, e tocca luoghi di sorprendente bellezza paesaggistica come la Buca del Beato, romitorio rupestre in cui sono rimaste intatte le suggestive grotte, la cascata e il bosco intorno.
Il sentiero percorre poi la strada panoramica per Pienza, nel suggestivo scenario di colline tipiche della Val d’Orcia Patrimonio dell’Unesco, e tocca la bellissima Pieve di Corsignano, edificio sacro di costruzione romanica, e finisce al Castello di Spedaletto, edificato nel XII secolo e situato lungo il percorso dell’antica Via Francigena.

Non vi resta che preparare scarpe e zaino e scegliere il vostro  itinerario ideale per scoprire i luoghi segreti della Valdichiana Senese.