Calendar
marzo: 2017
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Latest Blog

    No result found.

About us

Nisl posuere phasellus potenti sem senectus mattis.

Sala d’Arte Domenico Beccafumi

La Chiesa di San Martino è stata edificata nel 1844, presenta la facciata in travertino e cotto con pilastri e capitelli dorici. Nel campanile a vela è collocata una campana datata 1282.

A unica navata, l’interno ospita insieme al corredo di dipinti proveniente dall’antica chiesa di San Martino in foro, distrutta nel 1841, alcune opere d’arte e arredi sacri dal XIV al XVIII secolo delle chiese di Sarteano e del territorio, che costituiscono la Sala d’Arte Domenico Beccafumi.

Sono visibili due dipinti su tavola di Jacopo di Mino del Pellicciaio, la Madonna col Bambino, detta “Madonna del Cardellino” (datato 1342?) e il polittico raffigurante la Madonna col Bambino tra i Santi Giovanni Battista e Giovanni evangelista dalla chiesa di San Francesco; la tavola centinata di Andrea di Niccolò con la Madonna col Bambino e i Santi Rocco e Sebastiano, il capolavoro dell’attività estrema di Domenico Beccafumi l’Annunciazione (1545-46), e le due tavole dell’Angelo annunciante e della Vergine Annunciata di Girolamo del Pacchia (da San Lorenzo) del 1514 circa; infine una Madonna col Bambino in terracotta, di artista senese degli inizi del sec. XV (Giovanni Turino?) e un piccolo Crocifisso ligneo per la devozione privata riferito ad Antonio da Sangallo. Tra le opere più tarde sono esposte una bella tela di cultura manierista del fiorentino Niccolò Betti con l’Effusio Sanguinis (da Castiglioncello del Trinoro), quindi le grandi pale d’altare con la Visitazione di Matteo Rosselli (prima metà sec. XVII) e con la Madonna in gloria col Bambino e i Santi di Vincenzo Rustici (inizi del sec. XVII).

ORARI DI APERTURA

dalle 10,30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18

Da ottobre a maggio: sabato e domenica

A giugno e a settembre: venerdì, sabato e domenica

A luglio e ad agosto: tutti i giorni escluso il lunedì

Mappa del luogo