Calendar
aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Latest Blog

    No result found.

About us

Nisl posuere phasellus potenti sem senectus mattis.

Torrita di Siena

Torrita perché fortificata. Un nome bellicoso, che parla di tempi lontani, di assedi, di attacchi e contrattacchi, di difesa estrema. E Torrita si presenta chiusa dentro alle sue mura, ben protetta e in qualche modo gelosa della vita che continua a scorrere, dettata da ritmi che altrove sembrano dimenticati, nel dedalo interno delle sue strade. Si può accedere al borgo attraverso quattro varchi: Porta Gavina, Porta a Sole, Porta a Pago e Porta Nova. Una volta all’interno ci si può perdere piacevolmente senza mèta, certi di ritrovarsi nel salotto buono del paese: piazza Matteotti, sulla quale si aprono il duecentesco Palazzo Comunale e la Chiesa delle Sante Flora e Lucilla, che al suo interno conserva “Il sangue del Redentore”, un bassorilievo marmoreo attribuito a Donatello. Molte le botteghe d’arte, dove si potranno acquistare souvenir non banali e frutto del patrimonio di sapienza e manualità locale; a dimostrazione di quanto sottile e indefinibile può essere la linea di confine tra arte e artigianato. Altri souvenir sono i salumi e i formaggi locali, che qui raggiungono vette di assoluta eccellenza. A pochi chilometri, il piccolo centro medievale di Montefollonico perpetua invece  la tradizione antica e preziosa del Vin Santo, prodotto di nicchia per intenditori.

Mappa del luogo