Non categorizzato

Oroscopo 2018 by Valdichiana Living: Bilancia, Scorpione, Sagittario

Oroscopo 2018 by Valdichiana Living: Bilancia, Scorpione, Sagittario

Cari Chianini, siamo giunti a metà, ci mancano ancora 6 segni e poi avremo svelato i pronostici culinari per il 2018. Sappiamo che non state più nella pelle al pensiero di scoprire il vostro prodotto targato #18, ma pazientate ancora un po’ e tutto vi sarà svelato. Cosa riservano a Bilancia, Scorpione e Sagittario le stelle enogastronomiche della Valdichiana Senese?

BILANCIA

Voi della bilancia siete tipi equilibrati e spesso rappresentate i punti di riferimento della vostra famiglia. Avete ottime doti diplomatiche e siete in grado di accontentare un po’ tutti. Diciamo che ricordate il Pecorino di Pienza: fresco,semi stagionato, stagionato, al tartufo, al peperoncino … Insomma il pecorino si adatta a tutti i palati e nessuno resta mai scontento. Il 2018 però va nella direzione della sperimentazione, chissà che nel vostro panorama non prorompa qualche ricotta…

 SCORPIONE

Senza dubbio, uno dei segni dominanti tra i 12. E’ molto attraente e si ritrova naturalmente in posizioni di comando. E’ anche introspettivo e forte; un segno dal sapore facilmente riconoscibile, come i salumi di cinta senese: insaccati si, ma dal gusto ben distinto e ammaliante. Per il 2018 cari Scorpione state attenti a come e dove vi muovete, sembra che qualcuno non aspetti altro che agguantavvi come le nane e appendevvi come prosciutti per lasciavvi asciuga giù nello scantinato.

SAGITTARIO

Il sagittario vuole sempre prendere due piccioni con una fava, ma alla fine resta senza piccioni e senza fava perché troppo frettoloso. E’ un segno amichevole e aperto, ma a volte estremamente irascibile… Del resto ha due nature, proprio come i cantucci col vinsanto: gli uni croccanti, l’altro dolcemente liquoroso, una caratteristica guadagnata con fatica dopo anni dentro ai carratelli. Due facce di una stessa medaglia, che non possono dividersi, anche se spesso non combaciano. Per il 2018 datevi pace e trovate un equilibro: vedrete che se i cantucci l’ammollate nel nettare ambrato diventano più boni e un vi fanno male ai denti.