Cultura Natura Paesi Storia

Un giorno a Chiusi…non basta!

Un patrimonio a dir poco eccezionale quello custodito presso Chiusi. Chiusi è un’antica città di origine etrusca arroccata su di una collina a 400 metri di altezza, ultimo baluardo toscano prima di entrare in territorio umbro. Chiusi vanta un passato glorioso e il suo territorio è così ricco di siti archeologici etruschi, che un solo giorno non basta per scoprirli tutti. Pertanto se avete in programma un’uscita fuori porta con la famiglia che unisca cultura, natura e attività fisica, Chiusi è il luogo ideale verso cui dirigersi.

Raggiungere Chiusi è semplicissimo. Pochissimi km di distanza la separano dall’uscita Chiusi-Chianciano Terme dell’A1, mentre la sua stazione ferroviaria, la più importante del territorio della Valdichiana Senese Senese, é ben collegata sia in direzione di Firenze, che verso Roma. Con una bella giornata di sole una buona idea potrebbe essere quella di caricare direttamente sul treno la propria bici e, una volta giunti a Chiusi Scalo, imboccare il pianeggiante “Sentiero della Bonifica”, in direzione Lago di Chiusi. Il Sentiero attraversa la campagna e collega il Lago di Chiusi, luogo di notevole bellezza paesaggistica, ideale per un pic nic o una battuta di pesca, alla Riserva Naturale del Lago di Montepulciano. La sosta presso il Lago di Chiusi è anche un’occasione per  gustare una delle prelibatezze della Valdichiana Senese: il brustico, piatto di origini etrusche e classico della tradizione culinaria della zona; si tratta di pesce persico abbrustolito sui cannicci del lago, che conferiscono al piatto un sapore unico.

Se all’avventura in bici preferite invece una passeggiata culturale tra storia e siti archeologici, Chiusi Alta è il posto giusto da scoprire. Il centro storico di Chiusi dista circa un km da Chiusi Stazione, ed è collegato da un servizio bus urbano con partenze ogni  40 minuti circa. Una volta giunti raggiunto il centro di Chiusi, sarete sorpresi dal gran numero di ricchezze concentrate in un perimetro così ridotto. Prima fra tutte la favolosa Cattedrale di San Secondiano in Piazza Duomo, annoverata tra le più antiche della Toscana, ospita al suo interno il Museo della Cattedrale; da qui si accede al Labirinto di Porsenna, un percorso sotterraneo di circa 130m costituito da cunicoli facenti parte di un complesso sistema idraulico etrusco, che si articola sotto tutta la città. Presso il Museo della Cattedrale è possibile prenotare la visita delle Catacombe di Chiusi, situate a 2 km dal centro storico.

A pochi metri di distanza da Piazza del Duomo si trova il Museo Nazionale Etrusco, uno dei più importanti e prestigiosi musei d’Italia per lo studio e la conoscenza della civiltà etrusca. Presso il museo si possono prenotare le visite alle suggestive Tombe della Pellegrina e del Leone, il cui costo d’ingresso è incluso nel biglietto del Museo Nazionale Etrusco, oppure i tour guidati alla Tomba della Scimmia e alla Tomba del Colle. Ma il fiore all’occhiello della Città di Chiusi è sotto il suo manto stradale: il Museo Civico – Città Sotterranea si articola in 140m di gallerie ipogee, che ospitano l’unica esposizione in Italia interamente dedicata all’epigrafia funeraria etrusca: circa 300 urne e 200 tegole tombali iscritte.

Per maggiori informazioni su orari e biglietti vi suggeriamo di consultare questo link.

Solo un ultimo consiglio: trattenetevi presso la città di Chiusi almeno fino all’ora del tramonto, poiché in questo momento della giornata il lago Chiusi si tinge di rosa e arancione, diventando più bello che mai!